1 anno di Gemelle Market!

Tanti auguri Gemelle Market!
Il 12 gennaio di trecento-sessanta-cinque giorni fa nasceva il Mercato delle Gemelle, ed io diventavo finalmente mamma dell’unico bambino ad essere venuto al mondo già vecchio dopo Benjamin Button

Non fu un parto travagliato, anzi. Tutto il contrario!
Venne tutto fuori molto naturalmente, come se fosse ovvio che il nostro giardino dovesse ospitare un mercatino. Un po’ come è ovvio che il cacio sta bene con le pere, e che sulla torta Barozzi ci devi spalmare un mare di mascarpone se no godi solo metà.
E’ così, punto e basta.

Fai che il nostro papà di lavoro vende i pallet, fai che io sia una ex Zara-dipendente con parecchi peccati di poliestere da espiare. Fai che la nostra casa sia vecchia come il cucco, con degli armadi straripanti di scheletri che in confronto le mummie del Museo Egizio di Torino ci fanno un baffo. Fai che io e la mia gemella siamo due gretine convinte alla costante ricerca di svolte eco-sostenibili da dare alle nostre vite e che, il 12 gennaio di un anno fa, fossimo alla ricerca di un modo divertente e sostenibile per sbarazzarci dei Tutankhamon nascosti in fondo ai nostri cassetti. Fai che ogni scusa è buona per bollire diecimila ettolitri di vinbrulè, e che la casa col cancello aperto a me piace di più… et voilà! Ecco qui la ricetta perfetta per un mercatino delle pulci di successo.

Ma chi ci caca a Vignola?
Non verranno manco i vicini!

Che veniste a trovarci in così tante e tanti, e che accoglieste la nostra idea con così tanto entusiasmo ed energia è stato il regalo più bello del 2020 (dopo la batteria di vasetti di fichi caramellati dalla Nonna Rock).

Già, perché, il 12 gennaio dell’anno scorso, sotto sotto avevo una gran strizza, e sulla riuscita del mercatino non ci avrei scommesso neanche un fico secco! (Ho detto secco, non caramellato).

Ma l’anno era appena cominciato e io mi ero ripromessa che nel 2020 avrei mangiato tanti spinaci (tortelloni con gli spinaci) per acquisire un briciolo di forza in più e provare a trasformare le mie idee in realtà. Non potevo mica tirarmi indietro dopo sole due settimane dalla scrittura dei buoni propositi!

Il Mercato delle Gemelle è nato così, con un logo e poche righe pubblicate su Facebook e Instagram. Poi, beh… poi è venuto il bello e abbiamo cominciato a ballare sul serio!

Per chi ancora non lo sapesse, quando provo a mettermi in posa per una foto tendenzialmente faccio ridere i polli, e perciò la nostra carriera da vintage-seller-depoppine-swipe up che ti vendo anche mia nonna in carriola è fallita ancora prima di cominciare. A me piace mettere le mani in pasta, e allora, dopo aver pubblicato un paio di foto orripilanti, ho deciso di organizzare un mercatino in carne ed ossa (diciamo in carne e basta, perché ai nostri mercatini si spulcia, sì, ma soprattutto si magna, si beve, e si balla!).

Eravamo sei Zie Pulci trovate nelle patatine, un palloncino sgonfiato a forma di arcobaleno, una montagna di vecchi abiti che non mettevamo più e che erano alla disperata ricerca di una nuova padroncina che li facesse ancora ballare un po’. E, comunque, vale la pena banchettare a un mercatino anche solo per aspettare che chiudano i battenti e darsi alla pazza gioia concordando scambi e affaroni con le altre mercantesse. Tanto si sa che alla fine si torna sempre a casa con più roba di quella con cui si è arrivati. E meno male che la missione era alleggerire gli armadi.

Mi ricordo ancora il colore del cielo di questo primo momento di pazza gioia e pazzi scambi nel nostro giardino.

Le sei Zie Pulci erano la Greta, la Kledia, la Mary, e la Sara, e le vedete tutte nelle foto che ho postato qui sopra in ricordo del primissimissimo Gemelle Market della storia.
Prima del mercatino non ci eravamo praticamente mai parlate; oggi andrei con ognuna di loro fino a Timbuktu! E’ la magia dei mercatini. (Anche se probabilmente non vi rispondo su Whatsapp da mo’, ma sapete come sono con Whatsapp).

Da quel primo Mercato delle Gemelle ne sono successe di tutti i colori.

Abbiamo svuotato, imbiancato, e arredato (con vecchi armadi e oggetti, ovviamente) una stanza di casa – la stanza delle pulci – che oggi è il nostro mercatino perenne, da visitare quando vi pare e piace, basta scrivermi QUI. Grazie lockdown, sul serio!

Tutti i lunedì dell’estate ci siamo incontrati al PortoVintage di PortoVerde, tra una pulce, una palma, e un pareo anni ’60.

La Batbegu (si chiama così la mia 500; mica solo Batman ha il diritto di battezzare la sua automobile) ha trotterellato per i mercatini di mezza Emilia-Romagna, macinando chilometri e dispensando vecchie canzoni. E di fatti ora non mi si apre più il baule della macchina, ma provate voi a infilare quattro bauli stracolmi di vecchi abiti in un Cinquino! Accidenti, però, che nostalgia: carica la macchina, incastrati in macchina, cerca di non strozzarti con l’asta della relle che fa capolino dai sedili posteriori e ti tira un cucco a ogni curva; scarica la macchina, avvita le relle, appendi gli abiti, monta le lucine, e via che si va in scena! FUORI! Market (Reggio Emilia), Post War Market (Parma), Vintage Per Un Giorno (Lugo): ci vedremo presto prestissimo.

Poi ci sono stati altri due Gemelle Market, a Luglio e a Ottobre. Più grandi, più vivaci, più colorati. Ma il cancello era sempre aperto, le sei Zie Pulci erano di nuovo lì, e nell’aria lo stesso profumo di casa e vinbrulè.

L’ultima volta una ragazza dai capelli verdi e il sorriso contagioso ha scritto su un bigliettino:Dalle Gemelle Market ci si sente a casa”. Il bigliettino è appeso nella nostra stanza delle pulci e mi ricorda ogni giorno che avere aperto le porte di casa per ospitare un mercatino in giardino è stata la cosa più magica dell’anno trascorso, e forse anche di quello prima e di quello prima ancora.
Non appena si potrà, le riapriremo ancora, e che tutti voi possiate venirci a trovare, spulciare, ballare, brindare, scoprire una nuova artigiana locale, e sentirvi a casa.

Ancora tanti auguri, Gemelle Market!

3 pensieri riguardo “1 anno di Gemelle Market!

  1. Complimenti Fede! Hai sempre delle idee bellissime e sono felice di aver preso parte al Gemelle Market! Aspettiamo la prossima edizione 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: