SABATO MERCATINO – Atelier del Dono, Spilamberto (MO)

Buon sabato, spulciatori e spulciatrici che state ravanando tra gli articoli di questo blog! 

Se siete qui, dovreste essere d’accordo con me nell’affermare che il sabato non c’è niente di meglio da fare che trotterellare di banchetto in banchetto, cesto in cestello, paese in paesino, spulciando e chiacchierando tra un mercatino e un bicchiere di vino (sì, lo so, penso sempre al Lambru); alla ricerca di non sappiamo manco noi cosa, ma tanto qualcosa sempre la si trova (vedi: batteria di pentole in alluminio per fare la polenta in montagna anche se non sappiamo fare la polenta e non andiamo in montagna ma il decoro a fiorellini era troppo carino per lasciarla lì; o quella minigonna anni ’70 colorata e sgambata che starebbe così bene con gli zoccoli che ci hanno regalato al compleanno e magari un top a panza nuda: “Andata! Mi vestirò così il prossimo venerdì!” cit. Tanto mi beccherete sempre in ciabatte e salopette, mannaggia a me). 

Insomma, che sabato sarebbe senza mettere il naso in un qualche mercatino? 

Con questo post, allora, inauguriamo ufficialmente una nuova tradizione: visto che vi voglio tanto bene e non vorrei mai che vi perdeste il brividino di scovare la borsa più fica del mondo tra le bancarelle di un mercatino, mi impegnerò solennemente a scoprire e recensire tutti – e dico tutti tutti tutti – i mercati di Modena, Provincia, Emilia, Romagna e, se la benza tornerà a non costare come un weekend alle Canarie, forse anche un po’ più in là

Un durissimo lavoro, ma qualcuno lo dovrà pur fa’. 

Per l’inaugurazione di questa tradizione, ho scelto un mercatino davvero speciale per me e che, ne sono sicura, sarà sconosciuto alla maggior parte di voi. Ma udite, udite! Se mi state leggendo da Vignola o giù di lì, si tratterà di una gitella di pochi minuti di macchina o, meglio ancora, di una piacevole biciclettata da condividere con chi vi va. 

Il Mercatino in questione, infatti, è quello organizzato da Progetto Dono all’interno del loro magico e nascosto Atelier del Dono, nel cortile di Casa Overseas, proprio lungo la ciclabile che collega Spilamberto a Castelnuovo, a pochi, anzi pochissimissimi, passi dal Chiosco dei Sapori, una graziosa baracchina/bar in cui potrete trovare un’oasi di ristoro dove riposarvi e ingurgitare un po’ di zuccheri dopo il considerevole dispendio di energie che richiede ravanare come si deve. 

Il Mercatino di Progetto Dono è aperto tutti i sabati dalle 15:00 alle 17:00: non perdete l’occasione per catapultarvi in un mondo parallelo costellato di vecchi bottoni e sedie di rattan per queste due ore. Per raggiungere l’Atelier del Dono, infatti, si cammina attraverso il giardino di Casa Overseas, che provare a descrivere qui sarebbe inutile e riduttivo. Diciamo, semplicemente, che è uno di quei posti in cui, quando ci capiti per la prima volta, non puoi fare altro che chiederti per quale arcicavolo di motivo non ci sei mai stata/o prima. Una vita buttata nel wc, insomma. 

Non perdete altro tempo! Oggi pomeriggio, rompete il maiale di coccio coi vostri ultimi risparmi, afferrate la bicicletta e pedalate fino a Casa Overseas, in via Castelnuovo R. 1190: lì vi aspetta la camicietta perfetta da sfoggiare lunedì alla grigliata di Pasquetta! 

Vi consiglio di non farvi sopraffare dal pisolino dopo pranzo e di fare piuttosto in fretta: io sarò lì alle 15:00 in punto e, vi avviso, ai mercatini per me non ce ne è per nessuno: i pezzoni son pezzoni, la pace si farà più tardi davanti a una tigellina al Chiosco dei Sapori! 

Non siete ancora convint ? 

Le foto parlano da sé, e pensate se le avesse scattate qualcuno di capace! E poi i prezzi sono equi, il giardino è pieno di margherite, e, se sarete fortunat , oltre a coperte all’uncinetto e vecchie posate, vi capiterà anche di incontrare un certo Mario, distinto signore e colonna portante di questa isola di pace che da 50 anni persiste e resiste, magica libera accogliente e indipendente, proprio accanto alla Statale. La prossima volta che ci sfrecciate, provate a rallentare. 

E’ tutto per il primo sabato mercatino.

Ci vediamo alle 15:00 in Atelier, ma se provate a soffiarmi la camicetta per Pasquetta, poi non stupitevi se non troverete più la vostra bicicletta. 

PS: qui sotto le mie ultime catches, borsette hippeggianti che vorrei dirvi metterò con la mini anni ’70 e gli zoccoletti il prossimo friyay, ma anche no. Comunque, stanno bene anche con la salopette!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: